Archive for the ‘Articoli RGA’ Category

La vita: un dono o un diritto?

biotestamento

23.04.2017 – di Andrea Cocco

Approvato ddl sul biotestamento alla Camera, ora l’ultima parola spetta al Senato.
Ce la stanno mettendo tutta anche in Italia per arrivare in modo silenzioso ed indisturbato all’eutanasia, proprio nel Paese dove la presenza dei cattolici è, o dovrebbe essere, più alta e quindi è il più ostico da affrontare su questo tema. Non si sono scoraggiati i “sostituti di Dio” in campo di vita e diritti, e si sono inventati una legge che sicuramente è una forma di eutanasia, forse come primo passo indolore per arrivare all’obiettivo finale tanto atteso.
Ci si chiede dunque se la vita è ancora un “dono di Dio” o è divenuto ormai un “diritto”, per cui possiamo farne ciò che vogliamo. In questa proposta di legge approvata già alla Camera dei Deputati e giunta al verdetto finale del Senato, si evince Read more »

FOOTPRINTS: il cammino della vita

footprintall2

07.04.2017 – di Andrea Cocco

Un film di Juan Manuel Cotelo racconta il viaggio di un gruppo di ragazzi statunitensi che, dopo aver risposto ad un annuncio comparso su un giornale dell’Arizona, percorrono a piedi 970 chilometri in 40 giorni lungo il Cammino del Nord per arrivare a Santiago de Compostela.

Il cammino più famoso del mondo messo in luce e raccontato in un film documentario dove emergono soprattutto aspetti etico-religiosi, piuttosto di una classica storia dal finale più o meno immaginato. Un viaggio che fa riflettere e che porta Read more »

The Young Pope: una serie Tv che ha del contraddittorio

the-young-pope

04.04.2017 – di Andrea Cocco

Una serie TV andata in scena di recente in Italia, riprodotta da Sky Atlantic, articolata in dieci episodi, racconta di un Papa americano, il primo nella storia, che è completamente contraddittorio e provocante nei confronti della Chiesa. The Young Pope si presenta come un paradosso se pensiamo che l’atteggiamento di questo Papa ridisegnato dal regista è completamente opposto all’attuale Papa Bergoglio, ma anche lontano dalla realtà di una chiesa che non vuole perdere le proprie radici e che con l’ausilio dello Spirito Santo difficilmente perderà il giusto cammino. L’obiettivo del regista, Paolo Sorrentino, era quello di evidenziare l’aspetto umano del prelato, peculiarità che a sua avviso non viene messa in luce ma che esiste e va evidenziata. Idea che si perde sia nella forma, perché esagera negli aspetti di un Papa mai visto con forme e linguaggi
che hanno del fantascientifico, sia nei contenuti se pensiamo ad avvenimenti messi in scena in modo inopportuno e di difficile credibilità Read more »