02.03.2016 – di Don ANTONIO INTERGUGLIELMI – Cappellano Rai – Saxa Rubra (Roma) –

214092013180222_figliolprodigo

Il bellissimo Vangelo del “Padre Misericordioso”, come è più corretto chiamare questo brano di San Luca più noto come “Il figliol prodigo”, ci introduce già nella gioia della Pasqua: l’amore gratuito di Dio per noi manifestato nel Signore Gesù.
E’ tanto difficile credere nell’Amore totalmente gratuito di Dio: noi siamo abituati a  dare sempre qualcosa in cambio e ci sembra impossibile che Dio ci ami di un tale Amore. Solo questa scoperta, quella che fa il figlio dissoluto, ci permette di scoprirlo e di sentirsi Figli, non schiavi.
Qualche volta per apprezzare la bellezza di stare nella casa del Padre occorre fare la sua esperienza, l’esperienza di quanto è dura la vita senza Dio; infatti si apprezzano davvero le cose, anche nella vita, quando non ce le abbiamo più. Ma con il Signore c’è sempre la possibilità di ritornare…
E allora troveremo anche noi un Padre amorevole che ci abbraccia, che fa festa per noi.
E’ Gesù: Lui quando appare Risorto agli apostoli non li sgrida, ma annuncia “Pace a voi” e a loro, come oggi a noi, ripete: “non temete”!

Stiamo trasmettendo:

Da cellulare:

mobile