14.02.2019 – di Don ANTONIO INTERGUGLIELMI – Cappellano Rai – Saxa Rubra (Roma) –

Quali consolazioni cerchiamo nella vita? Quanto è importante cercare sempre il nostro soddisfacimento, crearci sicurezze e costruirsi un ruolo e una posizione per poter essere “riconosciuti dagli uomini”?
Tutti noi cerchiamo di realizzarci e questo è buono, ma la vera domanda è dov’è il nostro cuore? Dove cerchiamo davvero la felicità? Perché se non troviamo il senso profondo di quello che viviamo, se ci accontentiamo di vivere alla superfice, potremmo sprecare la nostra vita.

Verrà un momento in cui tutto quello in cui abbiamo messo il cuore, abbiamo speso tante energie e speranze, ci deluderà; ed è questo un tempo di Grazia. Un tempo di verità. Un’opportunità unica per riprendere in mano la nostra vita. Affidarla al Signore, a Lui che non delude, che compie le sue promesse.

Ecco il senso delle parole di Gesù «Beati voi poveri, perché vostro è il regno di Dio.
Beati voi che ora avete fame, perché sarete saziati. Beati voi che ora piangete, perché riderete
».

Gesù non ci invita alla sofferenza e al pianto, ma ad entrare nella verità e quindi nella bellezza, a scoprire il senso della nostra vita.