01.01.2020 – di DON ANTONIO INTERGUGLIELMI

Maria conserva nel suo cuore gli eventi meravigliosi a cui assiste. Questa meraviglia possiamo averla anche noi quando lasciamo che Dio conduca la nostra vita.
Così i pastori che vanno a visitare il bimbo appena nato provano la stessa gioia che ognuno di noi trova nel suo cuore quando segue la strada che Dio gli indica. Questa gioia che proviamo, come fa stupire la gente che ascolta il racconto dei pastori, porta al Signore più di mille prediche: “benedicono e lodano Dio per tutto quello che avevano udite e visto”, leggiamo di loro nel Vangelo di Luca della festa di inizio anno dedicata a Maria Madre di Dio.
L’incontro con Cristo è l’esperienza di cui abbiamo più bisogno oggi: un incontro che il Signore concede ai “poveri di spirito”, a chi lo sta aspettando perché lo liberi dalla tristezza e dalle amarezze della vita senza Dio, che gli dia la Pace del cuore che non si paga con nulla.
La concede gratis l’incontro con il Figlio di Dio.
E’ questo incontro con questo amore gratuito che rigenera il nostro cuore, risana le radici malate, cambia la tristezza in gioia, il buoi della notte nella luce splendida di Dio.